Comunicato stampa

“Il Pnrr è una grande opportunità per Forlì e la Romagna; ma non basta avere a disposizione una grande molte di risorse a cui puntare, abbiamo bisogno di progetti in grado di intercettarli. Una sfida che si può vincere solo col gioco di squadra tra istituzioni e forze politiche, economiche, sindacali, culturali, sociali”. Lo ha detto il deputato Marco Di Maio, intervenendo in collegamento al convegno organizzato dal Centro studi Leonardo Melandri venerdì pomeriggio. 

“Governo e parlamento stanno lavorando alla governance dei fondi del Recovery plan – ha detto parlando in collegamento audio, di rientro dai lavori parlamentari sul decreto semplificazioni – per accelerare l’accesso ai fondi e sostenere gli enti locali nella progettazione; ma sono i territori a dover decidere su cosa puntare”. 

Nel corso del convegno, a cui hanno preso parte l’assessore regionale Paolo Calvano e i sindaci di Forlì e Cesena, GianlucaZattini ed EnzoLattuca, si è parlato di infrastrutture, trasporti, mobilità, sanità. “Temi fondamentali e che condivido come prioritari, ma – ha detto Marco Di Maio – non dimentichiamo l’importanza di investire anche sulle infrastrutture immateriali e sulla parità, perchè l’occupazione femminile e i servizi alla persona sono fondamentali per garantire uno sviluppo futuro di qualità”.

In particolare il deputato romagnolo si è soffermato sull’importanza “di investire sulla connessione ad alta velocità, che è fondamentale non solo per le grandi aree urbane, ma anche per dare un futuro alle piccole comunità, dove con banda ultralarga e 5G, per i quali il Recovery plan italiano mette a disposizione oltre 5 miliardi di euro, potremo garantire servizi e possibilità di lavorare che oggi sono precluse. Lo smart working può essere una nuove frontiera per le realtà collinari e montane, non commettiamo l’errore di farci bloccare da ideologie e fanatismi su questo tema”.