I numeri della pandemia, che ci accompagnano quotidianamente da mesi, negli ultimi giorni sono in lento miglioramento. In Emilia-Romagna i contagi sono meno della metà rispetto ad un mese fa e l’RT (l’indice di contagiosità) è sceso da 1,39 a 0.80 di ieri.

E questo perché le restrizioni, per quanto problematiche e contestabili, hanno la loro evidente efficacia nell’abbattimento della curva dei contagi. Resta tremendamente alto il numero delle vittime, che è il risultato del picco di contagi accumulati nelle settimane precedenti la nuova zona rossa.

Ora ci auguriamo che, nella prospettiva una continua decrescita di questi numeri e con il contestuale aumento delle persone immunizzate attraverso i vaccini, presto l’Emilia-Romagna esca dalla fascia “rossa” per tornare in quella “arancione” e, ottimisticamente in quella “gialla”.

Programmare le riaperture è prioritario quanto potenziare le vaccinazioni e proteggere il nostro sistema sanitario, per non farci trovare impreparati tra qualche settimana. Servono segnali concreti che diano una prospettiva concreta in queste direzione.