La legge di Stabilita’ che sta per approdare all’esame del Parlamento tra le altre misure prevede il blocco del rinnovo dei contratti pubblici per le Forze dell’Ordine, fermi ormai al 2010. Una decisione che andrebbe ”rivista” secondo il deputato Marco Di Maio, membro della Commissione Finanze alla Camera.

Il parlamentare forlivese, assieme ai colleghi Marco Donati, Alessia Morani, Matteo Biffoni, Luca Lotti, Edoardo Fanucci e Vittoria D’Incecco, si è fatto promotore di un’iniziativa che cercherà di sbloccare la situazione, pur nella consapevolezza delle difficoltà in cui versa il bilancio pubblico.

”Riteniamo giusto – affermano – intervenire su questo argomento (e lo faremo anche con i relativi atti parlamentari) e dichiarare la nostra contrarieta’ su decisioni prese in passato dal centrodestra e che necessitano di essere riconsiderate”. ”Siamo consapevoli – aggiungono i deputati – che la perdita di potere d’acquisto riguarda gran parte dei redditi da lavoro dipendente, ma allo stesso tempo crediamo indispensabile che il Governo si adoperi per salvaguardare coloro che in questa fase cosi’ difficile per il nostro Paese sono esposti molto piu’ di altri ai rischi che comporta il quotidiano lavoro di garantire la sicurezza delle comunita’ locali e del Paese”.

”La carenza di mezzi, di organico e il taglio agli straordinari sono gia’ oggi condizioni particolarmente penalizzanti – concludono i deputati -, dunque ci auguriamo che il Governo sia disponibile a ripensarci e riconosca fino in fondo ai servitori dello Stato il valore del servizio che svolgon