“L’Emilia-Romagna è tra i territori che hanno mostrato la migliore capacità di rispondere alla crisi. Non sono quella pandemica. Ma più in generale alla lenta crescita dell’ultimo decennio”. Il presidente Draghi ieri ha riconosciuto un primato oggettivo, certificato dai numeri, ma che non tutti i presidenti del consiglio hanno saputo rilevare pubblicamente in modo così chiaro in passato.

“Il merito è la vostra vocazione produttiva. È la prima volta che esco da Roma da quando la pandemia si è cominciata ad attenuare, si percepisce sollievo, entusiasmo, una voglia di ricominciare e sprigionare le proprie energie produttive e imprenditoriali, la propria visione del mondo”, ha detto ancora Draghi.

Ora lavoriamo per gonfiare le vele delle opportunità e riprendere a navigare verso il futuro. Che questo 2 giugno segni la data di un nuovo inizio per la nostra Repubblica.