“L’Arma dei Carabinieri è una delle istituzioni più rispettate e riconosciute in Italia e il fatto che la sua presenza a Forlimpopoli si rinnovi e riqualifichi trovando la piena e completa operatività, è motivo di grande soddisfazione”. Lo afferma il deputato forlivese Marco Di Maio, nel messaggio inviato lunedì al sindaco di Forlimpopoli, Paolo Zoffoli, in occasione dell’inaugurazione della nuova caserma dell’Arma nella città artusiana. Evento al quale il parlamentare forlivese non ha potuto partecipare per la concomitanza degli impegni alla Camera legati al “Decreto Fare”.

 

“Forlimpopoli non poteva restare senza caserma e il ritorno dei Carabinieri in via Saffi ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutta la comunità forlimpopolese e non solo – aggiunge Marco Di Maio -. Anche se in città non sono stati registrati fatti criminosi rilevanti, in realtà, forte era la paura che i carabinieri potessero non tornare nella sede originaria.  Il trasferimento della stazione a Meldola è avvenuto perché dovevano essere effettuati dei lavori di restauro del palazzo di proprietà della Provincia, che così oggi ospita una stazione rinnovata”.

 

“I carabinieri sono da sempre uno dei simboli del nostro paese e sono costantemente a servizio della sicurezza dei cittadini – aggiunge Marco Di Maio -. Sono un punto di riferimento  per le istituzioni ma soprattutto per i cittadini con i quali, soprattutto nelle comunità più piccole, si crea una relazione sociale forte, di appartenenza e di solidarietà.  La presenza dei militari non è solo rassicurante ma diventa emblema dell’ordine e finisce per diventare la base per la nascita di un vero e proprio patto di legalità tra i cittadini e istituzioni”.