“Respinte al Senato le richieste di sospensione alla legge che sancisce il distacco dei comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalle Marche per entrare a far parte dell’Emilia-Romagna. Da oggi, col voto definitivo del Senato si riconosce l’esito di un referendum che da ormai 14 anni ha sancito la volontà della popolazione interessata di far parte della Romagna con un referendum passato a maggioranza schiacciante”. Lo dichiara il deputato romagnolo Marco Di Maio a proposito della votazione in corso al Senato. 

“Parliamo di due comuni dell’Alta Val Marecchia (dove già 7 comuni negli anni scorsi hanno scelto di aggregarsi all’Emilia-Romagna) che sono già profondamente legati alla Romagna da vincoli storici, culturali, economici, sociali, geografici – afferma -. L’approvazione di questa legge rende non solo giustizia a una consultazione popolare, ma scrive una pagina a suo modo storica per la Romagna e sicuramente per le comunità di Montecopiolo e Sassofeltrio”. 

“E il mio pensiero va a quei cittadini che in questi anni, a prescindere dalle appartenenze di partito, hanno lottato per rientrare in quella terra a cui la legami profondi e che vanno oltre le parole, li ha sempre legati – conclude -. Senza rancori verso qualcuno, tantomeno verso la Regione Marche, ma per amore verso storia e l’identità di quelle persone a cui va il nostro abbraccio. Bentornati in Romagna!”.