“Il turismo deve essere una priorità per il futuro governo. È uno dei pochi settori che può dare nuove opportunità di lavoro, soprattutto per le giovani generazioni e per i piccoli comuni. Ecco perché va tenuto insieme alle politiche per la crescita che il nuovo Esecutivo dovrà perseguire”. Lo ha affermato Marco Di Maio, candidato forlivese alla Camera dei deputati, al termine del convegno organizzato alle terme di Fratta (Bertinoro) sul futuro del turismo in Italia e in Romagna. Un evento al quale hanno partecipato numerosi operatori del settore turistico locale e romagnolo e che è stato concluso dagli interventi dell’assessore regionale al turismo, Maurizio Melucci, e dal responsabile nazionale turismo del Pd, Armando Cirillo.

“La prima cosa da fare – ha detto Di Maio – è superare la retorica e passare ai fatti. Dunque organizzare un prodotto turistico organico anche per il territorio forlivese, legato certamente al contesto romagnolo, che tenga insieme tutti i pezzi della nostra offerta e superi la frammentazione. Organizzare il prodotto significa anche riqualificare le strutture ricettive, crearne di nuovo, favorire la nascita di nuove piccole imprese in grado di offrire servizi ai viaggiatori che possono scegliere di soggiornare sul nostro territorio”.

L’evento di Fratta Terme è giunto in concomitanza con l’apertura della grande mostra sul Novecento al San Domenico a Forlí: “Le mostre sono un’opportunità perché accendono i riflettori sul nostro territorio – afferma Di Maio -. Per questo sono favorevole a proseguire questa esperienza anche in futuro; bisogna però investire anche nell’organizzazione del prodotto turistico forlivese, qualificare la nostra offerta, valorizzarla, legarla a proposte commerciali che facciano rete con il complesso di imprese che ruotano attorno a questo settore. Non solo alberghi ma anche ristoranti, agriturismi, stabilimenti termali, aziende eno-gastronomiche, commercianti, artigianato tipico, guide turistiche, traduttori e interpreti”.

Marco Di Maio,
Candidato forlivese alla Camera dei Deputati