Le indagini che riguardano le forniture di mascherine giudicate non conformi e addirittura dannose hanno coinvolto anche l’ex commissario Arcuri. I magistrati faranno il loro lavoro e appureranno se e quali responsabilità ci siano state, ma noi come sempre restiamo garantisti e non utilizziamo i processi e le indagini per fare accuse politiche.

Quello che però non smetteremo di fare è chiedere, ancora una volta, che venga istituita una commissione parlamentare d’inchiesta sui primi mesi della gestione dell’emergenza covid. È evidente che molte cose non funzionarono ed è necessario che vengano appurate e definite per evitare che si ripetano. È interesse del Paese sapere e capire, perché ci si ostina a dire di no?

Fortunatamente l’Italia si è rialzata e, con il governo Draghi, ha imboccato la giusta strada verso un’uscita dall’emergenza sanitaria e una ripresa economica che adesso viene guardata con attenzione in tutto il mondo. C’è ancora molto da fare, ma siamo sulla strada giusta.